Storia

Costruita nel 1870

La storia di Villa Eleonora

La Villa, che oggi ospita il Relais al Castello, fu realizzata su progetto dell’architetto di origine francese Carlo Guido du Fresnay intorno al 1870. A commissionare la costruzione della dimora fu Antonio Elefante, imprenditore attivo nel campo dell’import-export ed esponente della Camera di Commercio di Napoli. La Villa venne intitolata alla madre Eleonora ed utilizzata per lunghissimi anni come casa di villeggiatura dell’intera famiglia.

La Villa è articolata su tre piani: al pianterreno, divisi dall’androne che dà accesso all’imponente scala, vi sono gli ambienti che furono di rappresentanza: due salotti, una sala biliardo, un bagno, una camera da pranzo con ampia cucina ed una cappella privata. Al primo piano le stanze da letto per la famiglia con gli annessi servizi ed al secondo piano le camere per gli ospiti.

Con gran cura furono scelti gli arredi, molti di essi sono ancor oggi presenti in situ, ed i rivestimenti in cotto dipinto per le stanze da letto e maiolica (le cosiddette “riggiole” napoletane) per le zone di rappresentanza.

Ancor oggi, una discendente di Elefante, trisnipote per la precisione, abita un’ala della Villa e si riunisce una volta l’anno con gli altri membri della numerosa famiglia, a sottolineare il legame con questo luogo così ricco di fascino, capace di donare relax e benessere a chi vi soggiorna.

it_ITItalian